Coop: bilancio di sostenibilità da “brividi”

di Valerio Bucciaglia, 14 anni, di Pomezia

grafico-bucciagliaProprio ieri abbiamo parlato con un dipendente Coop che ci ha rivelato i dati del bilancio di sostenibilità dell’anno 2017.

Purtroppo il bilancio riporta dati tragici. Come riferito dal dipendente nel documento in oggetto si dice che la frutta e la verdura contengono alte concentrazioni di ossidano, un agente tossico che se presente in concentrazioni elevate può anche provocare la morte. La Coop è stata multata centinaia di volte dopo i continui controlli ma anche cambiando fornitore l’ossidano rimaneva in concentrazioni superiori alla norma.

Purtroppo ancora oggi ci dice il dipendente che la Coop è sanzionata per questo motivo e non riesce a trovare soluzione. La situazione è ancora peggiorata ritrovando l’ossidano anche negli scarichi fognari provenienti dall’azienda, ovviamente la cooperativa di consumo sta cercando di nascondere tutto ai clienti per evitare una ulteriore crisi.

Infatti la Coop a causa di queste multe continue ha avuto un calo economico dello 80% e la sua clientela si è ridotta drasticamente, ha anche dovuto chiudere molti suoi punti vendita e si prevedono anche molti altri licenziamenti nel Lazio e nella Toscana.

Ormai la situazione è fuori controllo e non si sa se l’azienda riuscirà a riprendersi.

Non ci resta altro che sperare, queste sono le ultime parole amare del dipendente che ha preferito rimanere anonimo per evitare il licenziamento. Noi ringraziamo comunque quest’ uomo per il suo coraggio e per la sua disponibilità.

cod  1515162178794

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>