Clicca sull’immagine e aiuta gNe


La Cultura Ambientale, intesa come educazione, informazione, formazione di coscienza e conoscenza, non può non essere prevista in una Buona Scuola: non si può prescindere dalla realtà, dai dati, da emergenze, economia, lavoro, territorio, cibo; dal futuro e dal presente. Eppure non compare. La rete che in 9 anni si è costruita attorno al progetto Giornalisti Nell’Erba indica un percorso concreto e realizzabile per l’introduzione della cultura ambientale nei vari ordini e gradi delle scuole italiane.

SCARICA QUI LA proposta RETE DOCENTI GIORNALISTI NELL’ERBA

INVIA UN’EMAIL A info@giornalistinellerba.org PER APPROVARLA o PROPORRE MODIFICHE E/O AGGIUNTE


Venerdì 12 dicembre alle ore 19 (ora italiana) Italian Climate Network, in collaborazione con FIMA, Federazione Italiana Media Italiani, Giornalisti nell’Erba e con la partecipazione del CMCCCentro Euro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici, organizzano un collegamento in diretta dalla Conferenza delle Parti di Lima. L’evento sarà disponibile sul sito di Italian Climate Network www.italiaclima.org.

Parteciperanno al collegamento i delegati di Italian Climate Network presenti a Lima, tra cui Veronica Caciagli, Federico Antognazza, Federico Brocchieri e Francesca Mingrone, insieme agli altri italiani presenti a Lima: Mauro Albrizio di Legambiente, Mariagrazia Midulla del WWF Italia, i giornalisti ambientali Daniele Pernigotti e Lou del Bello. In collegamento dall’Italia i giornalisti Sergio Ferraris e Luca Lo Re, Mauro Buonocore del CMCC ed Erik Barbizzi, 10 anni, responsabile pagine Esteri di giornalistinellerba.it Continua … »


Via alla nona edizione del Premio nazionale e internazionale di giornalismo ambientale per  giovani e giovanissimi, gruppi, scuole e università.

Il tema di quest’anno è “OLTRE”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre i confini, oltre i luoghi comuni, oltre/dietro le quinte a scoprire cose che non ci dicono, oltre i modi di dire, oltre le mode e i fanatismi, oltre i confini, oltre i consumi, oltre verso l’equilibrio tra consumo e risorse,  oltre il presente verso il futuro.

Durante l’anno, anche appuntamenti di approfondimento, col filo conduttore del “CIBO DEL FUTURO”, intendendo per cibo e nutrimento, non solo le filiere dell’alimentazione e argomenti  satellite, ma anche energia, vita e cibo per la mente.

 

 

QUI per saperne di più sul progetto

QUI per capire come funziona il premio

QUI per iscriversi e per scaricare la modulistica

Girellando per il sito, troverete giuria, partner delle passate edizioni, rassegna stampa, gli elaborati inviati negli anni scorsi, e tanto altro.

Il progetto 2014-2015 al momento è “finanziato” dal lavoro degli operatori de Il Refuso e da contributi del Consiglio Nazionale dei Giornalisti e della Federazione Nazionale della Stampa. Non basta, davvero non basta. Speriamo che si aggiungano tanti amici,  perché altrimenti non arriveremo in fondo. Se volete dare una mano, il vostro aiuto, anche pochi spiccioli, sarà molto molto apprezzato.

 

 


Tag:, , , , , , , , , , , ,


15 ottobre 2014 – Ieri a Roma, a Palazzo Colonna, il governo italiano nel suo semestre europeo ha organizzato un Dialogo internazionale sul TTIP, il Transatlantic Trade and Investment Partnership, di cui fino ad aprile in Italia non se ne sapeva nulla e di cui solo il 9 ottobre la UE ha declassificato il mandato alla negoziazione. Si tratta di una vera rivoluzione economica per tutto l’occidente.
E’ stato proprio il giovanissimo giornalista nell’erba Eric Barbizzi a parlarne e scriverne per primo nel nostro Paese, in un’inchiesta pubblicata nelle 100 pagine di Si fa presto a dire green (la trovate alle pag.70-73 della pubblicazione, 69-72 numerazione issuu).
Qui sotto, le interviste di Barbizzi, 10 anni, responsabile pagine Esteri di gNe, registrate ieri a Palazzo Colonna sul TTIP
Carlo Calenda, viceministro Sviluppo Economico

Bernadette Segol, Segretario generale Confederazione dei sindacati europei

Giorgio Squinzi, presidente Confindustria

Jeffrey J. Schott, senior fellow Paterson Institute for International Economics

Qui l’intervista a Squinzi registrata da Il Messaggero

http://video.ilmessaggero.it/primopiano/squinzi_taglio_irap_realizzazione_di_un_sogno-44055.shtml


L’invito è rivolto alla rete dei docenti d’eccellenza che negli anni hanno partecipato alle nostre iniziative. 

Nella tanto bistrattata Scuola del nostro Paese, l’impegno e le competenza di docenti come Voi dovrebbero avere riconoscimenti che vadano oltre l’apprezzamento degli alunni, dei genitori e dei colleghi con cui operate direttamente. La rete dei GNE è un’opportunità in questo senso, per la sua vastità, per l’autorevolezza che si è guadagnata nei suoi otto anni, per la serietà che la contraddistingue, per l’entusiasmo che la lega e per le partnership prestigiose che ha stretto nel tempo (Presidenza della Repubblica, Ministero dell’Ambiente, Ministero dell’Istruzione, Commissione Europea, World Food Programme. European Space Agency, Agenzia Spaziale Italiana, Lega Navale Italiana, Università di Roma Tor Vergata, Festival Internazionale del Giornalismo, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione nazionale della Stampa, Federazione italiana Media Ambientali, ANSA ecc).

Il meeting prevede partecipazione di 30 docenti nonché di giornalisti ed altri esperti in altri settori a Bovino, delizioso borgo medievale in provincia di Foggia, dove si è svolta con successo lo scorso aprile la prima edizione di un festival regionale del progetto nazionale Giornalisti Nell’Erba (vedi articolo de La Stampa e i due di Tekneco Tekneco2) Continua … »


Tag:, , , , , , , , ,



Tag:, , , , , , , ,

Qui di seguito le relazioni degli speaker di FEED YOUR FUTURE – Cibo del futuro, il panel di Giornalisti Nell’Erba che ha  aperto la Notte Europea dei Ricercatori 2014.

 

Alex Sorokin – ingegnere nucleare specializzato in progettazione termodinamica dei reattori presidente di InterEnergy, società di ingegneria operante nello sviluppo sostenibile nel campo energetico internazionale membro del comitato scientifico di FIMA, federazione italiana media ambientali

Il cambiamento climatico e la crisi delle risorse

 

Cinzia Forni - docente laboratorio di botanica e fitotecnologie Macroarea di Scienze Università di Roma TorVergata 

Quale cibo per il futuro?

 

Marika Ferrari – Ricercatrice del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura Centro Alimenti e Nutrizione (C.R.A – NUT)

Alimentazione sostenibile


Sofia Scandurra, nota regista cinematografica, sceneggiatrice, scrittrice, pittrice, autrice teatrale, direttore dell’Università del Cinema di Roma, e anche giudice e tutor di Giornalisti Nell’Erba, ci ha lasciato a fine estate. Un dolore grande, una coltellata: chi la conosceva sa bene quanta energia, intelligenza, simpatia e freschezza regalava. Un dolore grande, una perdita immensa per tutti noi.

Dal suo “CINEMA E CECI”, romanzo verità sul mondo dello spettacolo (Edizione Iacobelli 2010), le righe che seguono, righe scelte dalla famiglia per raccontare in che modo ci ha salutati Sofia.

… << Erano colloqui amichevoli, da pari a pari.

Non che Michela si sentisse un dio, ma sentiva Dio essere umano.

Un amico, un confidente, uno che avrebbe potuto aiutarla e che aveva nelle mani la sua vita.

Per questo non aveva mai temuto la morte: la sua vita era in buone mani.

“Non è che un volo” aveva scritto spesso, “un volo verso l’Altissimo” aveva messo in bocca ad una suora in un dialogo cinematografico, “ un volo verso l’ignoto” aveva fatto dire ad un comune mortale televisivo, “un volo verso la propria origine” aveva  fatto dire in teatro ad un giovane scienziato, e per se stessa diceva “un volo” e basta, in attesa di sapere verso cosa, nell’attimo che sarebbe volata .

Un volo, comunque che non la terrorizzava >>…